Informa l’ambulatorio del tuo medico quando hai problemi

In parole semplici, non disponiamo di tali informazioni. “

Questa è la terza volta che Ginsburg combatte il cancro. È stata curata per il cancro del colon-retto nel 1999 e per il cancro del pancreas in stadio iniziale nel 2009. Potrebbe essere fortunata che questo attacco di cancro sia stato rilevato quando lo è stato, ha detto il dottor Herbst.

“Molto spesso queste cose si trovano per caso”, ha detto. “Lo vedo sempre: persone che cadono e hanno un incidente e hanno una radiografia e c’è un piccolo nodulo nel polmone. Questo potrebbe essere stato trovato in una fase precedente rispetto a quanto avrebbe potuto essere altrimenti. “

Inoltre, negli ultimi anni sono stati osservati numerosi progressi nel trattamento del cancro, in particolare nel trattamento del cancro ai polmoni.

“Non è mai stato un momento più promettente nel trattamento del cancro e del cancro ai polmoni, con più terapie e più opzioni”, ha detto Herbst.

Correlati: 5 motivi per essere ottimisti sul cancro ai polmoni

Iscriviti alla nostra Newsletter sulla cura del cancro!

Le ultime novità in fatto di cancro ai polmoni

Perché i “non fumatori” si ammalano di cancro ai polmoni?

Per quello che sembrava un’eternità, il fumo e il cancro ai polmoni sembravano andare di pari passo. Ora le statistiche mostrano una tendenza snervante: sempre più persone. . .

Di Julie Marks, 2 aprile 2021

Riuscirai a sopravvivere al cancro ai polmoni?

I tassi di sopravvivenza sono in aumento per questo cancro mortale.

Di Julie Marks, 2 aprile 2021

Linee guida aggiornate per lo screening del cancro al polmone: più americani dovrebbero essere sottoposti a screening in giovane età, dicono gli esperti

Le raccomandazioni ampliate possono significare contrarre il cancro ai polmoni in una fase più precoce e più curabile per più minoranze, donne e giovani con una storia. . .

Di Julie Marks, 30 marzo 2021

Nuove speranze per il cancro del polmone non a piccole cellule precedentemente “non drogabile”

Secondo una nuova ricerca, i pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule alimentato da una mutazione del gene KRAS hanno una nuova opzione di trattamento.

Di Marcus A. Banks, 11 marzo 2021

5 primi segni di cancro ai polmoni

La morte di Dustin Diamond ha messo in luce una scomoda verità: il cancro ai polmoni è in aumento tra i non fumatori. Sai come individuare i sintomi?

Di Jessica Migala, 18 febbraio 2021

8 modi per praticare la cura di sé durante il trattamento del cancro polmonare non a piccole cellule metastatico

Una routine di auto-cura può aiutarti a rimanere il più sano, attivo ed emotivamente soddisfatto possibile durante il trattamento del cancro.

Di Julia Califano, 27 agosto 2020

Cosa sapere se il carcinoma polmonare non a piccole cellule metastatico si diffonde alle ossa

Le metastasi ossee possono causare dolore, debolezza e fratture. Scopri come viene diagnosticato e trattato.

Di Julia Califano, 27 agosto 2020

Imparare a convivere con il cancro del polmone terminale

Doris Castevens convive con la consapevolezza della sua morte imminente per cancro ai polmoni da quattro anni e mezzo. Ecco come se la cava.

Di Melba Newsome, 7 luglio 2020

I fumatori che smettono prima della diagnosi di cancro ai polmoni hanno maggiori probabilità di sopravvivere alla malattia

La ricerca suggerisce che smettere, anche per i fumatori a lungo termine, e anche solo pochi anni prima della diagnosi, migliora le possibilità di sopravvivenza con la malattia. . .

Di Shari Roan, 14 maggio 2020

La diagnosi di cancro ai polmoni mi ha insegnato a combattere per me stesso e per gli altri

Quando la sua tosse cronica si è rivelata essere un cancro ai polmoni, Julie Swedberg si è trovata ad affrontare alcune scomode verità sugli stereotipi e sugli ostacoli. . .

Entro il 15 aprile 2020 “

Il trattamento chemioterapico è cambiato in meglio nel corso dei decenni. Master File

Se ti è stato diagnosticato un cancro del polmone non a piccole cellule, la prima cosa che tu e il tuo medico dovrete decidere è se sarete trattati prima con la chemioterapia di combinazione (da due a tre farmaci alla volta), una terapia mirata o immunoterapia.

In passato tutti i pazienti con diagnosi di cancro del polmone non a piccole cellule ricevevano automaticamente la chemioterapia.

In questi giorni, i tumori della maggior parte delle persone vengono prima testati per vedere se hanno mutazioni o marcatori che suggeriscono che rispondono bene alle terapie mirate o all’immunoterapia.

Di conseguenza, quasi la metà dei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule viene prima trattata con terapia mirata o immunoterapia.

La maggior parte dei pazienti rimanenti, se sono fisicamente in grado di tollerare la terapia, riceveranno una combinazione di chemioterapia e immunoterapia.

Molti pazienti, dopo aver sentito parlare di questa linea di condotta, hanno delle domande. Ecco alcuni dei più comuni.

Quale combinazione otterrò? Le persone che si trovano a portare una mutazione targetizzabile, come una mutazione ALK, riceveranno un farmaco, come Xalkori (crizotinib), che prende di mira quella mutazione come prima linea di trattamento. Se non hai una mutazione, ma si scopre che il tuo tumore ha alti livelli di una proteina chiamata PDL1 sulla sua superficie, riceverai Keytruda (pembrolizumab) come prima linea di trattamento. I pazienti i cui tumori non sono portatori di una mutazione targetizzabile e che hanno un basso numero di marcatori PDL-1 sul tumore riceveranno chemioterapia più Keytruda.

CORRELATO: Cosa devi sapere sui test per le mutazioni tumorali nel carcinoma polmonare non a piccole cellule metastatico

La chemio viene utilizzata prima o dopo l’intervento chirurgico? Ciò dipenderà dallo stadio del cancro e da altri fattori. I medici potrebbero raccomandare la chemioterapia prima dell’intervento chirurgico, a volte insieme alla radioterapia, per ridurre un tumore prima di provare a rimuoverlo. La chemio viene anche comunemente somministrata dopo l’intervento chirurgico per uccidere eventuali cellule tumorali residue che potrebbero essere lasciate indietro. In alcune situazioni, soprattutto se si teme che qualche tumore possa essere stato lasciato indietro, sarà raccomandata anche la radioterapia dopo la chemioterapia. La chemioterapia insieme alle radiazioni può essere la strategia di trattamento primaria per i tumori avanzati che sono cresciuti nelle strutture vicine e quindi non possono essere rimossi chirurgicamente.

Quali farmaci riceverò? Nel cancro del polmone non a piccole cellule, gli oncologi esaminano il tipo di cellule coinvolte, come le cellule squamose, le cellule di adenocarcinoma o le grandi cellule non specificate, quindi adattano il trattamento a loro. I farmaci possono essere assunti per via orale o endovenosa. Per il cancro ai polmoni, di solito vengono somministrati per via endovenosa. Esistono diversi regimi di chemioterapia utilizzati per il cancro del polmone, afferma David Graham, MD, un medico oncologo presso il Levine Cancer Institute di Charlotte, nella Carolina del Nord.

I farmaci chemioterapici comunemente usati per trattare il cancro del polmone non a piccole cellule includono:

Platinolo (cisplatino) Paraplatino (carboplatino) Alimta (pemetrexed) Taxotere (docetaxel) Taxol (paclitaxel) Gemzar (gemcitabina) Paclitaxel legato all’albumina (nab-paclitaxel, Abraxane) Vinorelbine (Navelbine) Etoposide (VP)

Di solito, viene somministrata una combinazione di due farmaci chemioterapici per trattare il cancro del polmone in stadio iniziale (cancro che può essere rimosso con un intervento chirurgico). Questa combinazione spesso include cisplatino o carboplatino insieme a un altro farmaco.

In caso di cancro al polmone avanzato che non può essere rimosso chirurgicamente, i medici possono raccomandare un singolo farmaco, soprattutto per le persone che sono in cattive condizioni di salute o che non possono tollerare un regime di terapia combinata, secondo l’American Cancer Society. Alcune persone con carcinoma polmonare avanzato potrebbero anche ricevere terapia mirata o immunoterapia insieme alla chemioterapia.

CORRELATO: Speaking Cancer: un glossario di termini formali e informali utilizzati per descrivere i test del cancro, il trattamento, i pazienti e altro

Quali effetti collaterali sperimenterò? I farmaci chemioterapici possono essere difficili da assumere. Agiscono uccidendo le cellule tumorali, ma possono anche uccidere le cellule normali in altre parti del corpo, il che può portare a spiacevoli effetti collaterali. Questi possono includere:

Mal di stomaco nausea, vomito e nausea sono gli effetti collaterali più comuni della chemioterapia, afferma il dottor Graham. A volte un mal di stomaco può portare alla perdita di appetito o alla perdita di peso. “Ma ora siamo molto più bravi a controllarlo”, dice Graham. Zofran (ondansetron) recensioni su suganorm è comunemente prescritto per combattere questi effetti collaterali. “Questo farmaco ha davvero rivoluzionato il modo in cui siamo in grado di somministrare la chemioterapia”, afferma. “Prima di Zofran, dovevamo ricoverare le persone in ospedale e sostanzialmente sedarle per somministrare loro la chemioterapia. “Negli ultimi decenni sono stati sviluppati molti altri farmaci antinausea che possono controllare la nausea se Zofran non funzionasse. Perdita di capelli Questo tende ad essere più diffuso con Taxotere o paclitaxel, dice Graham. “Ma è solo temporaneo e [i capelli] spesso tornano prima della fine della chemioterapia. ”Piaghe alla bocca Queste piaghe possono formarsi sul rivestimento interno della bocca o sulle labbra. Possono essere dolorosi e interferire con il parlare, il mangiare e la deglutizione. Danno renale Questo può accadere con il cisplatino, in particolare se il paziente non riceve abbastanza liquidi durante il trattamento. “Ci assicuriamo che siano osservati da vicino e teniamo il serbatoio pieno”, ha detto Graham. “Possiamo farlo per via endovenosa. “Neutropenia La chemioterapia può essere dura per il midollo osseo, causando un basso numero di piastrine e un esaurimento dei globuli bianchi. Se i conteggi diventano troppo bassi, aumenta il rischio di infezione. “La conta ematica può essere controllata a metà ciclo durante il primo ciclo, ma di solito non dopo”, afferma Graham. “Ci sono alcune persone che dicono ai pazienti di evitare la folla [e altre situazioni potenzialmente infettive], ma io non lo faccio”, dice. “La maggior parte delle infezioni che si verificano a causa di una conta dei bianchi troppo bassa provengono da batteri già presenti all’interno di una persona. Non è di qualcuno che starnutisce al centro commerciale o in chiesa. “Neuropatia Intorpidimento o debolezza delle dita delle mani e dei piedi può verificarsi con alcuni farmaci a base di platino e taxani (docetaxel e paclitaxel), che possono anche danneggiare i nervi. “Può essere un problema e può volerci molto tempo prima che i nervi ricrescano e guariscano”, dice Graham. “La neuropatia può avere la sensazione che le mani o i piedi si siano” addormentati “e può portare a problemi a trattenere o afferrare cose, così come a camminare. “In questo momento,” non abbiamo alcun buon trattamento per la neuropatia. “Perdita dell’udito Questa non è molto comune, ma può succedere. Graham dice che di tanto in tanto una coppia viene da lui e gli dice: “Lui o lei non mi ascolta più”, dice Graham. “Di tanto in tanto sono dovuto intervenire tra i coniugi e dire ‘devo prendermi la colpa per questo. ‘”

I medici possono prescrivere diversi medicinali, esercizi o integratori per aiutare i pazienti a gestire questi effetti collaterali.

Parola al saggio: non isolarti

Se hai problemi di salute che ritieni siano legati alla chemioterapia, parlane. Informa l’ambulatorio del tuo medico quando hai problemi. “Non possiamo aiutare con qualcosa che non sappiamo”, ha detto Graham. Inoltre, fai affidamento sul tuo sistema di supporto a casa, sia che tu abbia familiari o amici che ti aiutino. “Molte persone pensano di non poter stare con nessuno e di non poter uscire quando sono sottoposte a chemio, ma ottenere quel supporto è una cosa preziosa”, ha detto Graham.

Segnalazione aggiuntiva di Julie Marks.

Più recente nel cancro ai polmoni

Cancro polmonare metastatico non a piccole cellule: 8 consigli per gestire la mancanza di respiro

Come affrontare l’ansia quando si soffre di carcinoma polmonare non a piccole cellule metastatico

Perché i “non fumatori” si ammalano di cancro ai polmoni?

Riuscirai a sopravvivere al cancro ai polmoni?

Iscriviti alla nostra Newsletter sulla cura del cancro!

Le ultime novità in fatto di cancro ai polmoni

Perché i “non fumatori” si ammalano di cancro ai polmoni?

Per quello che sembrava un’eternità, il fumo e il cancro ai polmoni sembravano andare di pari passo. Ora le statistiche mostrano una tendenza snervante: sempre più persone. . .

Di Julie Marks, 2 aprile 2021

Riuscirai a sopravvivere al cancro ai polmoni?

I tassi di sopravvivenza sono in aumento per questo cancro mortale.

Di Julie Marks, 2 aprile 2021

Linee guida aggiornate per lo screening del cancro al polmone: più americani dovrebbero essere sottoposti a screening in giovane età, dicono gli esperti

Le raccomandazioni ampliate possono significare contrarre il cancro ai polmoni in una fase più precoce e più curabile per più minoranze, donne e giovani con una storia. . .

Di Julie Marks, 30 marzo 2021

Nuove speranze per il cancro del polmone non a piccole cellule precedentemente “non drogabile”

Secondo una nuova ricerca, i pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule alimentato da una mutazione del gene KRAS hanno una nuova opzione di trattamento.

Di Marcus A. Banks, 11 marzo 2021

5 primi segni di cancro ai polmoni

La morte di Dustin Diamond ha messo in luce una scomoda verità: il cancro ai polmoni è in aumento tra i non fumatori. Sai come individuare i sintomi?

Di Jessica Migala, 18 febbraio 2021

8 modi per praticare la cura di sé durante il trattamento del cancro polmonare non a piccole cellule metastatico

Una routine di auto-cura può aiutarti a rimanere il più sano, attivo ed emotivamente soddisfatto possibile durante il trattamento del cancro.

Di Julia Califano, 27 agosto 2020

Cosa sapere se il carcinoma polmonare non a piccole cellule metastatico si diffonde alle ossa

Le metastasi ossee possono causare dolore, debolezza e fratture. Scopri come viene diagnosticato e trattato.

Di Julia Califano, 27 agosto 2020

Imparare a convivere con il cancro del polmone terminale

Doris Castevens convive con la consapevolezza della sua morte imminente per cancro ai polmoni da quattro anni e mezzo. Ecco come se la cava.

Di Melba Newsome, 7 luglio 2020

I fumatori che smettono prima della diagnosi di cancro ai polmoni hanno maggiori probabilità di sopravvivere alla malattia

La ricerca suggerisce che smettere, anche per i fumatori a lungo termine, e anche solo pochi anni prima della diagnosi, migliora le possibilità di sopravvivenza con la malattia. . .

Di Shari Roan, 14 maggio 2020

La diagnosi di cancro ai polmoni mi ha insegnato a combattere per me stesso e per gli altri

Quando la sua tosse cronica si è rivelata essere un cancro ai polmoni, Julie Swedberg si è trovata ad affrontare alcune scomode verità sugli stereotipi e sugli ostacoli. . .

Entro il 15 aprile 2020 “

Thinkstock

Gli acari della polvere sono la causa più comune di sintomi di allergia in casa. Gli acari della polvere sono minuscole creature a otto zampe invisibili ad occhio nudo. Sono aracnidi, quindi sono legati a ragni, chigger e zecche.

[Un acaro della polvere] si nutre di materia organica – scaglie di pelle umana, peli di animali domestici “, spiega Julie McNairn, MD, allergologo e immunologo in uno studio privato a Middletown, Ohio.” A loro piace anche che sia umido “, aggiungendo che la polvere gli acari prosperano quando c’è “più del 45% di umidità”. “

Cos’è un’allergia agli acari della polvere?

Avere un’allergia agli acari della polvere significa che sei sensibile alle sostanze nel corpo e alle feci degli acari della polvere che sono generalmente innocue per tutti gli altri. Quando una persona allergica agli acari della polvere è esposta agli acari della polvere, le difese naturali del corpo producono un anticorpo, o proteina specializzata, chiamata immunoglobulina E (IgE), che innesca una reazione allergica.

Sintomi di allergia agli acari della polvere

I sintomi di un’allergia agli acari della polvere possono includere:

Congestione nasale, naso che cola, prurito, lacrimazione, starnuti, sintomi dell’asma, come respiro sibilante, mancanza di respiro e senso di costrizione toracica

È più probabile che questi sintomi divampino quando si è esposti alla polvere domestica, ad esempio quando si passa l’aspirapolvere, lo spazzamento o la polvere in casa. E poiché gli acari della polvere tendono a riunirsi nella biancheria da letto e nei mobili imbottiti, potresti avvertire sintomi quando ti siedi su un divano, cambi le lenzuola o dormi la notte.

Perché alcune persone sono allergiche

Non è del tutto chiaro il motivo per cui alcune persone hanno allergie agli acari della polvere e altre no. Ma gli scienziati ritengono che le allergie possano essere ereditate, poiché i figli di genitori allergici hanno maggiori probabilità di sviluppare allergie. Inoltre, le persone il cui sistema di difesa naturale è indebolito a causa di un’infezione o di altri fattori di stress fisici sono maggiormente a rischio di sviluppare un’allergia.